Web design nel 2016

Creare un sito web professionale
è un fattore molto importante per il successo di ogni azienda.

Ma se i nostri obiettivi sono quelli di ottenere risultati sempre migliori e di primeggiare nel nostro settore realizzare un sito web non è sufficiente, dobbiamo continuare ad aggiornarci.

Sappiamo bene che aggiornare il nostro Computer è un’operazione importantissima. Se non aggiorniamo regolarmente il sistema operativo del nostro PC o del nostro MAC, saremo molto più esposti a virus oppure qualche applicazione o qualche programma potrebbe smettere di funzionare.

Per quanto riguarda il nostro sito web, trascurare gli aggiornamenti e non pensare periodicamente ad un restyling potrebbe causare effetti negativi sulla nostra immagine oltre che un deterioramento dell’efficacia commerciale di questo strumento. Oggi il nostro sito web è molto di più di un bigliettino da visita!

design web

Un particolare del padiglione degli Emirati Arabi all’Expo 2015 – Un bellissimo esempio di Design

ALCUNE TENDENZE IN ATTO:

Alcune delle tendenze in atto nel mondo del web design sono già comparse nel corso del 2014, altre sono un ritorno al passato, altre ancora delle vere e proprie novità.
Abbiamo selezionato 2 idee su cui focalizzare la nostra attenzione.

1. Animazioni e contenuti interattivi

Chi realizza siti web deve saper combinare l’esigenza di creare un progetto ricco di contenuti multimediali – immagini e video – con la necessità di proporre i concetti in termini di facilità di lettura per l’utente e di appetibilità per il motore di ricerca (SEO).

Le animazioni vengono utilizzate sempre di più per migliorare la narrazione di un sito, rendendo l’esperienza più interattiva e divertente, ad esempio grazie alle immagini cinemagraphs, che si vedranno sempre più spesso. Una fotografia cinemagraph o cinemagrafia è una fotografia con elementi sia in movimento che stazionari.

Possono essere prodotte con una serie di foto o una breve registrazione video dove generalmente il movimento riguarda solo un piano della fotografia (per sottolineare il contrasto con il resto della foto, immobile), ed è prodotto tramite la ripetizione infinita della stessa sequenza di fotogrammi. Le immagini cinemagraphs sono apparentemente semplici, ma rendono meravigliosamente su grandi schermi e rappresentano una delle tecniche, o meglio, degli “anelli di congiunzione” tra le rappresentazioni statiche ed i video (alcuni esempi di immagini cinemagraphs sul sito https://flixel.com).

2. Material Design … insieme ed oltre il Flat Design

Il Flat Design in questi ultimi anni ha rappresentato minimalismo, tipografia semplice, combinazione di colori decisi e vibranti. Il futuro vede una evoluzione della linearità del Flat Design con l’intento di rendere ogni elemento grafico il più reale possibile ed allo stesso modo si devono usare le animazioni per rendere la navigazione più intuitiva.

La strada di questa evoluzione è stata tracciata da Google che ha predisposto le linee guida ed i componenti attraverso i quali è possibile ottimizzare i siti web dal punto di vista dei contenuti, in particolar modo per quanto riguarda le pagine di marketing e di vendita.

I motori di ricerca quindi sono sempre più sensibili anche all’aspetto grafico delle nostre pagine?
Certamente Sì. A buon intenditore, poche parole.

material design

Le linee guida di Google in tema di Material Design riguardano tutti gli aspetti del design (dalla creazione dell’ambiente, ai suggerimenti per l’utilizzo di ombre e gradazioni di colore)

E il resto ? Il calderone dell’evoluzione

Durante il 2016 continueranno a crescere e a consolidarsi anche le altre tendenze che abbiamo imparato a conoscere nel corso degli anni e ci sono famigliari, tra cui:

  • il responsive design, cioè la necessità di creare un sito web che si adatti ai vari formati (smartphone, tablet, desktop, ecc.)
  • i siti con scrolling infinito o siti monopagina dove i designer cercano di raccogliere tutte le parti più importanti in un’unica pagina
  • lo spazio destinato allo sviluppo di un blog dove sono i contenuti a far la parte del leone, il tutto con un occhio di riguardo ai motori di ricerca ed all’aspetto SEO
  • le immagini grandi ed i video che rappresentano il modo più semplice e diretto per catturare l’attenzione
  • le modalità di navigazione caratterizzate da ghost button, menù nascosti o hamburger espandibili la cui finalità è rendere sempre meno complessa la user experience di ognuno.


L’obiettivo delle nuove tendenze è l’utente finale, sempre al centro di ogni strategia.
Se siete alla ricerca di un sito web accattivante ed efficace per il 2016, contattateci!