L’immagine nel mondo della comunicazione conta, eccome!

Soprattutto per un’azienda che non si conosce … la prima impressione è fondamentale!
L’immagine della tua azienda va costruita e curata nei dettagli … per non perdere credibilità.

amore e psiche - Ermitage - San Pietroburgo

Amore e Psiche si “affascinano” all’Ermitage – San Pietroburgo

L’immagine “corporate”, l’immagine coordinata

L’identità di una azienda come quella di una persona va costruita nel tempo in modo da essere riconoscibile dagli utenti e deve rispettare la sua mission, gli obbiettivi, lo stile, i metodi manageriali e la comunicazione in tutti i suoi aspetti. Tutti gli elementi devono essere coordinati fra loro in modo armonico, come a costruire una melodia senza stonature.

Tutti conosciamo molto bene quali sono gli elementi di base dell’immagine coordinata: logo, carta intestata, busta coordinata alla carta intestata, biglietto da visita e, negli ultimi anni, sito web senza dimenticare la pubblicità aziendale predisposta per qualsiasi mezzo … i vari elementi visivi devono essere legati fra loro e seguire lo stesso filo narrativo.

Alcuni punti sui quali dobbiamo focalizzare l’attenzione sono:

  • Scegliere le linee ed i colori e la loro coerenza espressiva. Scegliamo lo stile della nostra identità aziendale partendo da questi due punti cardine, essi creano l’ossatura grafica di base. Da questa scelta scaturirà la creazione del logotipo.
  • Scegliere con attenzione i visual da utilizzare nelle brochure o nel sito web, essi devono concorrere a comunicare la mission dell’azienda non si tratta di “abbellire” ma soprattutto di comunicare. Affidiamoci a belle foto professionali, non ci si può affidare a scatti “casalinghi”, benché certamente meno costosi. In secondo luogo devono essere coerenti con l’argomento da proporre.
  • Creare i giusti legami visivi fra le linee, i colori ed i visual. Il concetto è “bello non basta” per creare l’identità e mantenerla bisogna essere coerenti.
  • Raccogliere le idee in un manuale d’immagine che contiene tutte le linee guida necessarie alla corretta riproduzione dell’identità visiva di un’azienda (soprattutto per le grandi azienda) ed è un ottimo strumento di comunicazione interna.

Detto questo quali sono le tentazioni a cui dobbiamo resistere ?

  1. Non modificare il logo. A meno che la variante che ci servirebbe non sia già stata prevista dall’azienda, non possiamo modificare il logo perché sarebbe come cambiare i connotati di una persona.
  2. Rispettare i colori istituzionali. C’è sicuramente una motivazione dietro la scelta dei colori aziendali, a meno ovviamente che non ci sia stato richiesto un restyling dell’immagine aziendale. Se dobbiamo solo creare un elemento non possiamo cambiare tutto e perdere coerenza rispetto agli altri componenti identificativi.
  3. Rispettare i collegamenti tra gli elementi visivi … colleghiamo fra loro le immagini, con gli sfondi e i testi e l’insieme risulterà più armonico.

Tags: , ,